Archivio Aggiornamenti - Clienti Service e Servizi alle Aziende

Aggiornamento del 13/5/2024

SYNLAB Italia ha rilevato nel pomeriggio del 13 maggio 2024 che l'organizzazione cybercriminale indentificata da fonti aperte di matrice russa, "Black Basta", responsabile dell'attacco informatico del 18 aprile 2024, ha pubblicato in aree del dark web in cui operano organizzazioni cybercriminali, informazioni sottratte illecitamente a SYNLAB Italia, compresi documenti e dati personali.
SYNLAB Italia è in stretto contatto con le Autorità competenti ed è già al lavoro per analizzare i dati pubblicati, impegnandosi ad informare opportunamente i soggetti coinvolti in conformità alla legge.

Con l’impegno di garantire la riservatezza delle indagini in corso, ma anche con l’attenzione ad aggiornare e supportare in maniera trasparente e costante i nostri pazienti e partner interessati, SYNLAB denuncia con fermezza questo ennesimo vile attacco al sistema sanitario e ai cittadini. 

Nel rispetto delle indicazioni delle Autorità, degli esperti di cybersicurezza e dei principi etici che da sempre contraddistinguono il nostro operato, SYNLAB conferma di non aver intrapreso alcun tipo di negoziazione, né tantomeno di aver pagato un riscatto all’organizzazione cybercriminale responsabile dell’attacco.
SYNLAB rigetta fermamente l’idea di finanziare ulteriori futuri attacchi cybercriminali e criminali che minacciano le infrastrutture critiche, la privacy dei pazienti e la sicurezza nazionale.

SYNLAB continuerà ad indagare sull'attacco in collaborazione con le Autorità competenti come parte del nostro costante impegno a proteggere i nostri sistemi nel modo più efficace possibile.
Ci rammarichiamo del disagio che questo attacco cybercriminale ha causato ed esprimiamo il nostro più sentito ringraziamento per la pazienza e il supporto dimostrati dai nostri pazienti, clienti, fornitori e dipendenti in questo periodo.

Si ricorda che chiunque entri in possesso di, o scarichi i dati illegittimamente pubblicati da terzi e/o li utilizzi per propri scopi e/o li diffonda on-line, sui social network o in altro modo – oltre ai rischi di natura informatica connessi allo scaricamento medesimo – incorre in condotte illecite che possono, nei casi previsti dalla legge, costituire reato. Per la vostra stessa protezione vi invitiamo pertanto a non scaricare e non condividere con terzi dati e/o informazioni potenzialmente riconducibili all'attacco informatico di cui sopra.

 

 

Aggiornamento del 5/5/2024 - SYNLAB Italia conferma l'impatto sui dati in seguito al cyberattacco del 18 aprile

SYNLAB ha rilevato che l'organizzazione cybercriminale, responsabile dell'attacco informatico del 18 aprile 2024 nei confronti di SYNLAB Italia, sostiene di aver sottratto, facendone copia, una quantità significativa di dati, compresi quelli dei pazienti e dei clienti, con conseguente aumento del rischio della loro diffusione in futuro. SYNLAB informerà opportunamente tutti i soggetti interessati in conformità alla legge.

Inoltre, la Società ha rilevato che l'organizzazione cybercriminale ha pubblicato una quantità limitata di informazioni, compresi i dati personali di alcuni individui, in aree del web in cui operano organizzazioni cybercriminali . SYNLAB Italia informerà queste persone interessate nella giornata di domani.

SYNLAB ha implementato tutte le misure di sicurezza possibili per contenere questo attacco informatico e ha fatto progressi nel ripristino completo dei servizi diagnostici. Le indagini di digital forensics sono in corso e SYNLAB Italia continua a lavorare a stretto contatto con le autorità competenti e le forze dell'ordine. 

I pazienti e i clienti di SYNLAB Italia possono visitare il sito www.synlab.it  in caso di domande.

 

Aggiornamento del 22 aprile 2024 

Gentile Cliente, invitiamo a conservare in attesa di invio a SYNLAB solo ed esclusivamente materiale ematico che possa essere nel frattempo opportunamente separato e congelato. Sconsigliamo vivamente lo stoccaggio di materiali deperibili quali ad esempio urine e sangue intero.

> Consulta le FAQ dedicate ai Clienti Service e Servizi alle Aziende

 

Aggiornamento del 19 aprile 2024.

Gentile cliente, con la presente, siamo ad informarvi dell’avvenuto attacco cybercriminale nei confronti dei nostri sistemi informativi.

L’attacco si è verificato nelle prime ore del 18/04/2024 e SYNLAB ne è venuto effettivamente a conoscenza alle ore 07.00. Appena venuti a conoscenza, il reparto IT ha provveduto all’esclusione dell’intera infrastruttura aziendale dalla rete e allo spegnimento di tutte le macchine nel rispetto delle procedure di sicurezza informatica aziendali. 
In qualità di Responsabile del Trattamento ex art. 28 GDPR, siamo a comunicarvi che ad oggi non possiamo escludere che tale attacco possa riguardare i dati personali di cui ai servizi a voi erogati e sotto la vostra titolarità del trattamento. Alla data di invio, SYNLAB è in fase di analisi di ogni singola porzione dell’infrastruttura informatica, ivi compresi i sistemi di backup attivando una task force dedicata composta da professionisti interni ed esterni volta a mitigare gli impatti e ripristinare quanto prima i propri sistemi, in piena sicurezza. 
Parallelamente stiamo mettendo in atto ogni misura finalizzata a permettere la ripresa dei servizi in ordine di urgenza mediante sistemi sicuri. 
Relativamente ai fatti di cui sopra, è stata già sporta denuncia alla Polizia Postale e avviata la procedura di notifica preliminare all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali. 
Sarà nostra premura tenervi aggiornati costantemente sugli sviluppi mediante tutti i canali a nostra disposizione.

A causa dell’attuale situazione, informiamo i nostri Clienti che restano sospese, fino a nuova comunicazione, tutte le attività analitiche di laboratorio, di conseguenza rimane sospeso anche il servizio logistico di ritiro campioni.

 

 


 

FAQ:

Per quanto tempo possono essere conservati i campioni già prelevati ma non ancora consegnati a SYNLAB?

  • Campioni per Istologia: rimangono stabiliti per 30 giorni
  • Campioni per Citologico agoaspirato: rimangono stabiliti per 30 giorni
  • Campioni per Citologico agoaspirato su vetri fissati: rimangono stabiliti per 30 giorni
  • Campioni per Pap test in fase liquida: rimangono stabiliti per 30 giorni
  • Campioni per Pap test convenzionale: rimangono stabiliti per 30 giorni
  • Campioni per citologico urinario: rimangono stabiliti per 10 giorni
  • Campioni per citologico espettorato: rimangono stabiliti per 10 giorni
  • Campioni per Breath test (urea e lattosio): rimangono stabili fino a 3 mesi se conservati a temperatura ambiente evitando diretta esposizione alla luce solare

Cosa succede ai campioni già consegnati a SYNLAB ma non ancora refertati?
SYNLAB ha già provveduto a mettere in sicurezza i campioni di siero per i test immunochimici conservati a 4/8 gradi, centrifugati in provette con gel separatore, in modo da renderli stabili per diversi giorni.
I campioni congelati mantenuti almeno a -20 gradi saranno stabili per alcune settimane.
I campioni di urina per la clearance della creatinina e i campioni per esami di medicina del lavoro saranno stabili per alcune settimane.

Come contattare SYNLAB in questo momento?
I clienti possono contattare il proprio commerciale di riferimento telefonicamente.
È possibile inoltre contattare il nostro customer service allo 030 5531132.

Come posso contattare il DPO di SYNLAB? 
È possibile contattare il DPO SYNLAB all’indirizzo di seguito riportato: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Direttore Medico: Prof. Maurizio Ferrari (CMO)
Synlab Italia srl | Via Martiri delle Foibe, 1 - 20900 Monza (MB) | P.IVA 00577680176 - REA MB-1865893 - Capitale Sociale € 550.000,80 int. vers. | PEC: synlabitalia@pec.it

 

Credits